Il casino nei cieli

A New York a mezzogiorno di ieri (8 maggio) è esplosa una cella temporalesca con nuvole che hanno raggiunto i 40.000 piedi (al limite della quota raggiungibile dalla maggior parte degli aerei di linea), tempesta di fulmini che ha messo fuori uso parte della strumentazione che aiuta i piloti ad effettuare avvicinamenti ed atterraggi di precisione.

In quel momento erano in arrivo gran parte dei voli intercontinentali partiti dall’Europa nella mattinata che si sono trovati costretti ad effettuare manovre di mancato avvicinamento a causa delle avverse condizioni meteo e della mancanza di ausilii per la navigazione.

Quello che si è venuto a creare in cielo è stata tecnicamente una “fagiolara” con aerei in holding in attesa che tutto tornasse nella norma e altri che hanno attraversato NY a bassa quota per dirottare nel New Jersey.

il racconto completo e dettagliato di quello che è successo lo potete leggere su Airline Reporter, blog in cui ho letto la notizia.

mag 09, 2013Aviazione