Nel frattempo, al governo…

fukushima14g Cala l’attenzione, la calamità giapponese esce dalle prime pagine dei giornali stampati e finisce in secondo piano tra quelli on line.

Uno si distrae un attimo e, in barba alle parole spese da un mese a questa parte l’Italia ha interrotto il piano di sviluppo nucleare.

“Non bisogna agire sull’onda dei sentimenti”, dicevano.

No, infatti, a volte basta ragionare.

apr 19, 2011Opinioni, Scienza e Tecnologia