Post taggati come 'Aviazione'

Il casino nei cieli

A New York a mezzogiorno di ieri (8 maggio) è esplosa una cella temporalesca con nuvole che hanno raggiunto i 40.000 piedi (al limite della quota raggiungibile dalla maggior parte degli aerei di linea), tempesta di fulmini che ha messo fuori uso parte della strumentazione che aiuta i piloti ad effettuare avvicinamenti ed atterraggi di precisione.

In quel momento erano in arrivo gran parte dei voli intercontinentali partiti dall’Europa nella mattinata che si sono trovati costretti ad effettuare manovre di mancato avvicinamento a causa delle avverse condizioni meteo e della mancanza di ausilii per la navigazione.

Quello che si è venuto a creare in cielo è stata tecnicamente una “fagiolara” con aerei in holding in attesa che tutto tornasse nella norma e altri che hanno attraversato NY a bassa quota per dirottare nel New Jersey.

il racconto completo e dettagliato di quello che è successo lo potete leggere su Airline Reporter, blog in cui ho letto la notizia.

mag 09, 2013Aviazione

Così, per non dimenticare

Il 15 gennaio di 4 anni fa ci fu l’ammaraggio del 320 US Airways nell’Hudson.

Tutt’ora rimane per me una delle imprese più incredibili e stupefacenti nella storia dell’aviazione mondiale.

gen 16, 2013Aviazione

Tour della ISS

Sunita Williams nel suo (quasi) anno trascorso sulla ISS trova il tempo di girare un video-documentario di 25 minuti in cui ci fa fare il giro della Stazione Spaziale Orbitante

Veramente interessante e spattacolare. La cupola, il rumore di fondo, gli spazi angusti, e le splendide viste dai finestrini

Queen of the Sky

Queen of the Sky

Anche per quest’anno uno, a Bologna, è arrivato.

Speriamo che, come fu l’anno scorso, non sia l’unico.

giu 29, 2010Aviazione, PhotoBlog

Quando si dice Fantasia

Lufthansa mette in linea il suo primo Airbus A380. Lo farà viaggiare tra Francoforte e Tokio

1543315 Al di là della matricola all’aereo è stato dato un nome, e il nome è stato scelto fra i migliaia che gli utenti hanno inviato tramite il sito di Lufthansa.

Non mi sovviene il premio, ma pure io ho partecipato.

Il nome che avevo scelto era Flying Pigeon (in versione tedesca Fliegenden Taube).

Lufthansa ha scelto Frankfurt am Main.

W la fantasia.

giu 11, 2010Aviazione

We’re gonna be in the Hudson

Con queste parole il pilota del volo 1549 US Airways, ammarato nel fiume Hudson, ha comunicato al controllo aereo di New York le sue intenzioni:

  • - We’re gonna be in the Hudson
  • - I’m sorry say again cactus

La Faa ha rilasciato in formato Mp3 le comunicazioni Torre-Pilota, e anche la versione scritta dei dialoghi.

Quello che emerge sono gli attributi d’acciaio del Pilota (ma ne ero sicuro) che ben conscio della decisione comunica con assoluta calma l’intenzione di buttarsi nel fiume.

Qui il documento con le trascrizioni dei dialoghi, mentre di seguito troverete il documento audio.

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

E’ abbastanza lungo, e con molte pause, ma di facile comprensione.

Tutti i documenti li ho copiati sul server per ragioni di comodità, ma li ho scaricati da questa pagina, e sono disponibili a tutti.

feb 06, 2009Aviazione

Ancora più soprendente

I motori ancora attaccati alle ali dell’aereo.
Ulteriore segno di ammaraggio da manuale.

gen 18, 2009Aviazione, Opinioni

Palle quadrate

Il pilot flying decolla da New York, riporta un double bird strike, una bella sfiga, prova a dirigersi verso il New Jersey (presumo verso il Newark), si accorge di non farcela, gira l’aereo punta verso il fiume (ghiacciato) Hudson.
Nervi saldi, l’aereo scende, pianissimo, plana dolcemente sull’acqua ghiacciata, non si spezza, anzi, proprio grazie al freddo rimane per un pò a galla prima che il carburante nelle ali lo spinga a fondo. Gli assistenti di volo fanno uscire tutti, in pochissimo tempo, i battelli sono già pronti per non lasciare la gente nell’acqua ghiacciata.
Il capitano fa due volte il giro dell’aereo per vedere che tutti siano salvi, poi esce pure lui. Lo volete vedere in faccia? Dovrebbe essere lui

100_0656310155517_std

Da airliners.net

Foto: Fox News

Foto: Fox News

Sarà sicuramente fortuna, destino, fato, ma la prima cosa che ho pensato è che quando ognuno compie il proprio dovere alla fine ti salvi, anche se caschi con un aereo.

gen 16, 2009Aviazione